about


Bruno Depetris

Sono Bruno Depetris.
Diplomato in scenografia all'Accademia di Belle Arti di Torino. Art director, graphic e web designer. Cartoonist e appassionato di comic e graphic novel. Illustratore. Animazione 2D.
Credo che il futuro dell'arte abbia le proprie radici nell'urban art, nel graphic novel e nell'illustrazione.

Picame contributor | Ballpitmag interview


Perché occhionudo: un manifesto.

"Le cose sono perché noi le vediamo" (Oscar Wilde): una delle migliori definizioni di realtà virtuale ante litteram. Le immagini non hanno corpo ne' spessore, letteralmente non esistono, se non attraverso la nostra percezione.
Ed è proprio qui, sugli schermi e sui monitor di computer, smartphone o tablet, è in questi non-luoghi, piú che in altri tradizionalmente deputati, che l'immagine esprime al meglio la sua condizione effimera e immateriale.
È la metafora sensibile della sua paradossale esistenza.
Ma quando incontra la nostra attenzione, l'immagine abbandona la superficie dove riposa per entrare in noi, per abitare il nostro corpo, proiettarci nelle sue geografie e diventare una macchina per creare emozioni. Ci costringe a nuovi equilibri, ad un'altra gravità.
Nostro è il modo di viaggiare: l'artista crea l'immagine, il pubblico la sogna.
E se vogliamo che l'alchimia avvenga dobbiamo essere disposti ad accettare l'incognita dell'esito. Il nostro occhio dev'essere nudo, libero da preconcetti e aspettative, disponibile, pronto a giocare con le suggestioni, a immaginare nuove ipotesi o a ricominciare da capo.
Una volta concluso il dialogo silenzioso, il gioco dell'arte ridiventa solo una possibilità e l'immagine torna nel proprio limbo, fino al prossimo incontro.


magrittemagritte

René Magritte, La chiaroveggenza, olio su tela - Clairvoyance, oil on canvas, 1936 - cm 54,5x65,5
René Magritte mentre dipinge La chiaroveggenza - René Magritte painting Clairvoyance, 1936